Arredare un monolocale; idee e cosigli interior designer

Come trasformare un monolocale in un ambiente funzionale e glamour?

Leggi i 7 consigli in esclusiva di Andrea Castrignano

 

Chi dice che bisogna avere per forza una casa grande per vivere in un ambiente confortevole e di tendenza? E se fosse possibile riuscire ad avere una mini casa completa di tutto, ma proprio tutto? Anche l’ambiente più piccolo può sorprenderci ed essere reso pratico e affascinante. Sfruttando al massimo gli spazi, i colori, l’illuminazione e i complementi d’arredo è possibile creare una casa elegante e originale.

 

Abbiamo intervistato - l’interior designer Andrea Castrignano - professionista nel settore del design - per capire su quali punti focalizzare l’attenzione quando si vuole ristrutturare un appartamento dalle misure ultra ridotte.

 

trucchi e consigli per arredare un monolocale

 

Ecco in esclusiva 7 preziosi trucchi e idee di Andrea Castrignano per arredare un monolocale:

 

1. “Utilizzare lo stesso pavimento per tutti gli ambienti.” Lo stesso modello di pavimento dà continuità tra i vari ambienti di casa per un effetto visivo più ampio. Se chiaro, ancora meglio.

2. “Scegliere una sola palette di colori per tutta casa.” È evidente che i colori chiari riescono ad ampliare visivamente gli spazi; è altrettanto importante che i colori di tutti gli ambienti della casa seguano le stesse tonalità dei colori predominanti.

3. “Nicchie e controsoffitti sono soluzioni salva spazio.” Negli ambienti piccoli è bene sfruttare ogni centimetro disponibile e lo si può fare creando nuovi volumi, ribassamenti, pareti attrezzate per riporre oggetti utili e creare soluzioni di design.

4. “Rivestire della stessa tonalità gli arredi fissi e i dettagli.” Tinteggiare eventuali porte, botole, ante rasomuro con lo stesso colore delle pareti per un effetto più armonioso.

5. “Organizzare l’ambiente in modo utile e funzionale.” Per spazi ridotti è fondamentale scegliere mobili e complementi trasformabili. Divano letto, mobili con letto a scomparsa, librerie componibili e scarpiere a ribalta sono soluzioni multifunzione, utili in base all’esigenza.

6. “Creare una parete scenografica con decorazioni originali.” Un’affascinante carta da parati, il rivestimento di una parete in mattoni vintage o in ceramica con piastrelle XL dalle texture tridimensionali, saranno in grado di stravolgere l’ambiente per un effetto unico.

7. “Realizzare soluzioni e mobili su misura.” Quando lo spazio è poco, bisogna progettare arredi su misura che siano pratici, contenitivi e che abbiano del carattere per esprimere al meglio la personalità dei suoi proprietari.

 

Ecco allora un approfondimendimento su una ristrutturazione particolare.. In foto si vede la foto di un piccolissimo monocale; di soli 25 mq. Andrea Castrignano è riuscito a stupirci anche questa volta creando un appartamento moderno e di design.

La pianta del monolocale: stato di fatto-stato di progetto

Prima & dopo di Andrea Castrignano

Come trasformare un monolocale di soli 25 mt in un ambiente super organizzato, funzionale e di tendenza

 

A richiedere la consulenza dell’interior designer Andrea Castrignano è stato Andrea, un genovese che voleva rinnovare la casa vacanze di 25 mq nella sua amata Portofino. L’obiettivo era quindi sfruttare ogni centimetro disponibile per creare un ambiente pratico, funzionale senza tralasciare il design.

 

Durante il sopralluogo è stato subito evidente quanto fosse necessario un intervento per rinnovare e rendere più funzionali gli spazi; come dimostrano le foto, la casa era un ambiente privo di personalità e poco organizzato. Era infatti costituito da una stanza principale con divano e tavolo che difficilmente si potevano aprire insieme, una piccola cucina con vecchie mattonelle arancioni direi poco graziose e un bagno datato.

 

La ristrutturazione parte da un moodboard nuovo e accattivante. Per far sembrare più grande l’ambiente, si sceglierà di utilizzare di una delicata palette di colori che va dal grigio all’azzurro: un dolce richiamo all’atmosfera della vacanziera Portofino.

 

Ecco quindi che il pavimento sarà lo stesso in tutti gli ambienti; un gres porcellanato chiaro effetto legno, che nel bagno riveste un piatto doccia sifonato. I vecchi archi (ormai superati) che dividono gli ambienti, vengono riquadrati per dare all’ambiente un aspetto più moderno. L’ingresso e la cucina sono illuminati da faretti ad incasso su controsoffitto ribassato in cartongesso. I mobili scelti sono soluzioni d’arredo trasformabili ed eleganti. Viene inserito un comodo divano letto e un tavolo in di una parete attrezzata davvero semplice da gestire. La parete attrezzata (ricca di utili ripiani in legno) si affaccia sulla parete, dove viene posta la tv, resa ultra chic dalla fantasiosa carta da parati dallo stile nautico che riprende il tema e i colori dell’intero appartamento.

La cucina è la stessa; ma si trasforma grazie una parete chiara e moderna, effetto mattone, che crea un look sicuramente più vintage.

 

Che dire del bagno? Sanitari sospesi (di misure più contenute per sfruttare i centimetri a disposizione), lavabo a bacinella e finiture cromate lucide per il termoarredo elettrico e la rubinetteria rendono il bagno un ambiente raffinato. Ciò che lo rende funzionale è sicuramente il pratico box doccia richiudibile, messo al posto della vasca che occupava troppo spazio, e il mobiletto bagno stondato creato su misura.

 

La scelta dei tessuti in lino cotto e biancheria a righe delle stesse tonalità degli ambienti è poi quel tocco finale che veste la casa di eleganza e dona armonia all’intero ambiente. Direi che la casa è pronta per essere vissuta! Voi che ne pensate?

 

Scrivi commento

Commenti: 0