come ingrandire gli spazi con i punti luce

Come ingrandire gli spazi con i punti luce

Una casa grande rappresenta senza ombra di dubbio il sogno di molti, eppure non tutte le famiglie possono permettersene una. Quando la metratura diventa una chimera, però, è possibile ricorrere ad alcuni trucchi per porre rimedio alla mancanza di spazio in casa. Si parla di espedienti utili ad amplificare le dimensioni degli ambienti grazie soprattutto alla luce, sia essa naturale o di tipo artificiale. Se anche voi vivete dunque in uno spazio abbastanza piccolo e se desiderate ampliarlo grazie alla luce, in questo articolo troverete tutti i consigli più adatti per farlo nel migliore dei modi.

Trucchi per favorire l’illuminazione

Il primo obiettivo deve essere moltiplicare la luce nelle stanze, ad esempio intervenendo sulle pareti, come nel caso dell’installazione di un inserto in vetro o vetrocemento nel tramezzo. Si tratta di una delle opzioni più performanti ed efficaci, anche se ovviamente richiede comunque un intervento murario piuttosto invasivo. Pure le porte in vetro sono soluzioni che si allineano alle necessità di chi desidera ampliare la percezione degli spazi domestici. Poi un’altra soluzione è quella di sfruttare al massimo l’illuminazione artificiale, senza per questo far lievitare i costi in bolletta. A tale proposito potrebbe rivelarsi molto conveniente attivare una delle migliori offerte per la fornitura di luce attualmente disponibili sul mercato. E i consigli proseguono: se siete alla ricerca di un’opzione bella anche in termini di home design, ecco la pittura illuminante e i muri trasparenti, insieme alle aperture da realizzare sul soffitto, per godere di maggiore luce naturale. Infine, in caso di presenza di sottotetti, niente paura: c’è la possibilità di realizzare dei tunnel solari, una soluzione moderna e molto efficiente.

Giochi di luce

Quando si chiama in causa il salotto, spesso emerge l’esigenza di renderlo più luminoso, soprattutto in una casa piccola. C’è un trucco che in molti conoscono e usano: si tratta dei punti luce con illuminazione indiretta. Questo sistema è molto utile perché minimizza le zone d’ombra e aiuta la diffusione omogenea della luce, al contrario di quella diretta, che porta a evidenziare gli angoli bui di un salotto. Poi è altrettanto importante orientare nel modo corretto i punti luce, meglio se in direzione di muri e mobili, in modo tale da dare un maggiore senso di profondità all’ambiente.

 

Altri consigli preziosi? Ad esempio l’utilizzo delle strip LED, che sanno come creare un’atmosfera molto diversa e permettono di giocare con le geometrie, conferendo anche una grande profondità al salotto. Persino gli elementi d’arredo possono diventare una fonte di luce utile in tal senso, trasformando lo spazio in una sorta di teatro, ma facendo attenzione a non esagerare. E anche se avremo modo di studiarli nel dettaglio più avanti, nel caso del salotto gli specchi giocano un ruolo fondamentale, perché sono in grado di ricreare maggiore profondità.

Il ruolo dei colori

Esiste una gamma di colori utile per ottenere un effetto lente d’ingrandimento, ed è importante sapere di quali tonalità si tratta, per poter aumentare la percezione degli spazi domestici. Per prima cosa, si consiglia di giocare con il contrasto, soprattutto quello creato dal chiaroscuro. In tal caso valgono quasi tutti i toni che entrano in opposizione fra loro: da un lato quelli freddi e chiari, come i colori pastello e le varie declinazioni del bianco, dall’altro lato quelli scuri, come la classica parete nera che spezza gli altri muri e che crea molta profondità. A livello di fantasie, le righe verticali possono diventare una risorsa a dir poco preziosa, specialmente se i colori concorrono alla creazione di una trama “optical”. Un altro consiglio è di sfruttare l’effetto arcobaleno sulle pareti, e di puntare ancora una volta sugli specchi, grandi alleati dei colori. Infine, per premiare le vostre strategie cromatiche, meglio optare per arredi bassi e con colori chiari.

L’importanza degli specchi

Si parte da una premessa importantissima: gli specchi sono utili in quasi tutti gli ambienti domestici perché riflettono la luce e ampliano gli spazi. Il vero problema, però, è che nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati nel modo corretto, quindi si perde un potenziale che potrebbe diventare enorme. Gli specchi rappresentano infatti le tessere di un mosaico che va composto pezzo dopo pezzo, seguendo una strategia precisa, per ampliare la percezione di spazi, colori e profondità. Il primo consiglio è di posizionarli sempre in alto e mai troppo in basso: una regola che vale per tutti gli specchi di piccole o medie dimensioni, i quali non dovrebbero per nessun motivo toccare terra. In secondo luogo, è bene valutare la possibilità di realizzare una parete intera a specchio o due contigue, perché in questo modo sarà possibile rivoluzionare radicalmente l’aspetto prospettico della stanza. Come soluzione alternativa c’è il classico armadio con ante a specchio, perfetto per la camera da letto, che sa come premiare la luce.

Altri consigli utili

Il vero trucco è sfruttare i colori, le dimensioni e le luci per creare degli effetti ottici particolari, anche se spesso questa rappresenta una vera e propria arte. Non a caso, ci sono diversi interior designer professionisti specializzati proprio in questo settore. Anche il fai da te può risultare utile in alcune circostanze, ad esempio nel caso degli arredi salvaspazio trasformabili o per quelli geometrici, che aggiungono sempre una percezione diversa agli ambienti. E ricordatevi poi del grande potenziale di materiali come il legno per via della varietà in termini di toni cromatici, dell’effetto lucido e della possibilità di poter riflettere la luce.

Scrivi commento

Commenti: 0

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti