· 

Consigli e idee dell' interior designer Loredana Gazzola

Consigli e idee dell' interior designer

La parola a ...Loredana Gazzola

Percorso professionale, progetti e consigli per un design unico..

Parlaci del tuo percorso professionale, chi sei e cosa ti piace fare.

 

Mi chiamo Loredana Gazzola. Vivo e lavoro in provincia di Piacenza. Sono mamma, moglie e libera professionista. In ordine sparso il più delle volte. Sono progettista ed interior designer titolare di uno studio tecnico da oltre 10 anni. Mi piace disegnare spazi razionali, creativi, comprensibili a tutti. Mi appassiono nel trovare soluzioni, risolvere problemi e proporre idee. Amo la fotografia d’interni e la discrezione che trovo nei dettagli. Amo anche l’aria aperta, quella respirata a pieni polmoni sui miei monti. Ho un blog da qualche anno www.homendco.it e propongo un’attività di consulenza online.

 

Qual è la parte del tuo lavoro che più ti stimola?

Faccio prima a dirti quella che meno mi stimola cioè la parte burocratica. Per il resto ogni cosa è uno stimolo. Concentrarmi su un ambiente, disegnarlo. Poi prendermene cura scegliendo materiali, arredo, colore. Seguire l’esecuzione, confrontarmi con gli artigiani.

 

In quali progetti di interior sei specializzata?

Mi occupo principalmente di interni residenziali. Ma ho progettato anche uffici e attualmente sto seguendo il restyling di uno studio fotografico.

Consigli, Styling, Progetto Interni. In cosa si differenziano. Come capisce il cliente quale consulenza chiedere

Sono le consulenze online che propongo.

Consigli. Un aiuto nelle scelte per la casa. Sono consigli veloci che possono riguardare i pavimenti, i rivestimenti, le porte, le tende ma anche il colore delle pareti o la disposizione dei quadri, la scelta delle basi per la cucina o del tappeto per il living. Oppure i cuscini per il divano o la luce giusta per il tavolo da pranzo.

Styling. Arredo un ambiente e lo metto a nuovo. Gioco con arredi, complementi, illuminazione, colore e wallpaper. Nessun intervento murario e nessuna pratica amministrativa.

Progetto Interni. Per chi vuole ristrutturare casa. Quindi intervenire anche con opere murarie. Predispongo un vero e proprio progetto che riguarda le opere edili. Allego un computo metrico. Relaziono sulla pratica amministrativa da seguire. Poi curo gli spazi arredandoli e completandoli.

 

Di quali info hai bisogno per offrire una consulenza online per un restyling di un ambiente?

Ho bisogno di misure piuttosto precise della stanza, lo spessore dei muri, la posizione e la dimensione delle aperture interne ed esterne. L’indicazione degli ingombri fissi come la collocazioni degli scarichi o la posizione delle canne fumarie. Chiedo sempre di mandarmi foto fatte da varie angolazioni. Chiedo di essere precisi nella richiesta e di fornirmi qualche appunto sulle esigenze e sullo stile che si predilige.

 

Quando consigli al cliente una ristrutturazione attraverso opere murarie?

Quando trovo poca razionalità nella collocazione delle stanze. Aperture troppo piccole. Spazi non sfruttati. A volte però ho a che fare con case ben distribuite al loro interno. In questo caso provo sempre a valorizzare quello che già gli ambienti offrono. Spesso le case sembrano da rifare solo perchè durante la vita di tutti i giorni gli spazi tendono a mischiarsi e creare caos e disordine diventa facile. Non sempre sono da rifare.

 

Come fai ad arredare una casa secondo la personalità dei suoi proprietari?

Cerco di essere flessibile, di adeguare il mio pensiero ai desideri del cliente. Nei mie progetti cerco di valorizzare il modo di vivere delle persone. Ascolto e consiglio. Disegno anche molto e propongo tanto. Capita a volte che i clienti non abbiano le idee chiare. Vedere soluzioni alternative e disegni chiari e realistici aiuta a capire il filo da seguire.

 

 

Come arredare un soggiorno moderno ed elegante

Quali caratteristiche sono essenziali per un soggiorno funzionale, luminoso e di design?

Una palette di colori chiari. Un parquet dal trattamento neutro. Superfici in vetro. Un comodo divano, di proporzioni adeguate alla stanza. Qualche seduta, poltrone o sedie di design o magari anche di recupero e diverse fra loro. Aggiungerei qualche sgabello che può servire come base d’appoggio oppure come seduta aggiuntiva in caso di necessità. Un tavolino frontale al divano, rigorosamente basso. Tutti elementi da raccogliere su un ampio tappeto. Aggiungerei cuscini in un mix spontaneamente curato, una cesta per le riviste. Una luce, a parete e orientabile, per creare atmosfera e predisporre al relax, funzionale alla lettura o utile quando si vuole lavorare con il pc seduti sul divano. Completerei con stampe alle pareti o foto o quadri, secondo lo stile. Sul tavolino centrale un vaso e alcune libri di interior.

Poi decorerei con piante, ampie dalle foglie larghe oppure una combinazione di succulente di varie dimensioni.

 

Come unisci funzionalità e bellezza nei tuoi progetti?

Sono una persona molto pratica. Metto in ordine gli spazi prima di decorarli. Ad ogni superficie assegno un compito. Allineo, rispetto le proporzioni, seguo una logica e poi termino agendo d’istinto. Tutto questo insieme porta alla bellezza del risultato finale.

 

Per quale progetto vai particolarmente fiera?

Un po’ di tutti. Mi dedico molto ad ognuno e non riuscirei mai a consegnare un progetto senza esserne pienamente convinta. Se però devo proprio sceglierne uno allora direi gli uffici progettati per una società multinazionale francese. La base di partenza era un vecchio capannone prefabbricato. Un enorme spazio vuoto e grandi aperture da adattare e a cui dare forma. Ho definito aree, volumi e percorsi. Ho realizzare ambienti ampi, omogenei, lineari, puliti, piacevoli da vedere e da fruire.

 

 

Comlementi imperdibili per arredare un ambiente di piccole dimensioni

Su cosa si deve puntare nella ristrutturazione di un ambiente di piccole dimensioni. Colori, materiali e complementi d’arredo consigliati?

Me ne capitano tanti. Gli ambienti piccoli non devono essere riempiti ma organizzati. La prima cosa è definire gli spazi. Non mescolare. Evitare, quando è possibile, di sovrapporre le varie attività (tavolo uso pranzo/studio oppure divano/letto) perché, anche se commercio ci sono tante soluzioni mix, attribuire ad ogni angolo la propria funzione può evitare un uso quotidiano scomodo e disordinato. Utilizzare tinte chiare. I colori accesi solo per definire una nicchia o un angolo al quale si vuole dare risalto. Scegliere arredi semplici, dalle linee pulite. Optare per porte filomuro da dipingere dello stesso colore della parete. Ci sono ma non si vedono e non producono ingombro. Utilizzare gli specchi è un trucco per rendere lo spazio visivamente più ampio. In merito all’illuminazione da evitare assolutamente lampadari troppo grandi centrali alle stanze. Invece si alle luci a parete e a pavimento.

 

Per info e richieste vai sul sito http://www.homendco.it/

Scrivi commento

Commenti: 0

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti