Serve un prestito per arredamento? Info utili

 

Stai cercando informazioni su come avere un prestito per il tuo arredamento casa? Sei arrivato/a nel posto giusto.

 

Abbiamo creato per te una guida completa con la collaborazione di Danilo Arbinotti di Prestitimag con tutte le informazioni necessarie riguardanti i finanziamenti personali per l'arredamento.

 

Tutto ciò che c’è da sapere sul prestito per acquistare nuovi mobili.

 

Voglia di rinnovare il look di casa o del tuo ufficio?

 

 

Cambiare l’arredamento dei propri ambienti indoor o outdoor, non è una scelta che si fa tutti i giorni, ecco perchè deve essere fatta bene. I complementi di design non sempre sono economici e piuttosto che scegliere dei mobili economici di bassa qualità che poco dopo si rovinano è bene prendere pochi complementi d’arredo ma buoni. E come fare in caso di mancanza di liquidità? E’ possibile chiedere un prestito in banca oppure presso una società di prestiti per arredamento.

 

Cosa bisogna tenere in mente per scegliere il prestito e a chi rivolgersi?

 

Ci vuole tempo e pazienza per rivolgersi ad una società fidata e con le condizioni giuste per le nostre esigenze.

Se siete una giovane coppia per acquisto della vostra prima casa potete usufruire di ottime agevolazioni, confermate anche per il 2018. E’ possibile richiedere agevolazioni mutuo prima casa, dal soggetto che contrae il mutuo per acquistare, ristrutturare o per migliorare l’efficienza energetica dei beni.

 

Quali sono i requisiti per richiedere queste agevolazioni?

Bisogna essere come abbiamo detto giovani coppie o famiglie con età inferiore ai 35 anni e rientrare nei requisiti reddituali richiesti dalla Legge.

 

Come fare per ricevere l’agevolazione?

E’ possibile fare domanda di accesso al Fondo di Garanzia in modo da ottenere una la garanzia dello Stato sul 50% della quota capitale del mutuo che viene concesso.

Per tutti gli altri casi però l’alternativa è aprire un prestito per arredamento.

 

Sempre più spesso è possibile trovare nella stessa azienda di arredamento la possibilità di aprire un finanziamento grazie ad accordi che le aziende hanno con società finanziarie.

In questo caso si chiama prestito finalizzato; un prestito stipulato fra il rivenditore e un istituto finanziario che a sua volta propone al cliente l’attivazione del prestito.

 

In questo caso i requisiti per la stipulazione del prestito saranno controllate dalla società finanziaria che controllerà il reddito e la busta paga del cliente per essere certi che potrà rispettare il pagamento del debito contratto.

Quando invece non è possibile stipulare il prestito attraverso il rivenditore, si dovrà ricorrere ad un prestito personale denominato prestito per arredamento.

 

In questo caso, si dovrà stipulare personalmente un prestito direttamente con la propria banca. Si dovrà stabilire la somma totale da richiedere e i versamenti o unico versamento da fare direttamente al venditore per i mobili desiderati.

 

Il tempo per ricevere il prestito solitamente non è superiore ai 5 giorni, dopo dipende dai tempi della propria banca o società finanziaria.

 

Quali sono i requisiti per ottenere il prestito per arredamento?

In questo caso non c’è un’età specifica come nel caso del prestito per la prima casa, ma bisogna avere dei requisiti contrattuali in modo da assicurare di riuscire a pagare il debito nella somma e nei tempi stipulati.

 

Il contratto di lavoro non per forza deve essere a tempo indeterminato, ma verranno prese in considerazione le “politiche di rischio” ovvero se ci sono insolvenze precedenti presso lo stesso o altri istituti bancari, “ il livello di reddito” ovvero se si può sopperire alla rata di rimborso e all’ ”affidabilità creditizia” che consideralo storico del richiedente come persona più o meno affidabile spesso sulla base delle indicazioni trasmesse dalle Centrali Rischi.

In caso ci sia qualche informazione che la banca ritenga a rischio, si può nominare un garante che appunto garantisce il pagamento del prestito in caso certe condizioni vengano a mancare dal richiedente.

 

Ma allora come scegliere il prestito per arredamento?

Su google ci sono tantissime proposte e tantissime compagnie che offrono prestiti. Sicuramente bisogna informarsi bene! 

Leggere allora il contratto del prestito diventa fondamentale. Le informazioni imprescindibili per essere certi che nel contratto vengano inserite tutte le clausule che tutelino noi e l’istituto di credito sono; il tasso e condizioni di interesse praticato,il totale complessivo richiesto e le modalità di finanziamento, quindi quante rate e le rispettive scadenze, il tasso annuo complessivo e le garanzie richieste.

 

In caso si voglia estinguere il debito prima del previsto? E’ possibile ma si paga una penale. Quindi è una condizione da verificare in anticipo per sapere bene a cosa si va incontro.

 

Spazio a cura di

Gloria Gargano

web content specialist

 

Scrivi commento

Commenti: 0